Marco Carlesso inizia lo studio della batteria a 16 anni, frequentando la “Libera Scuola di Musica” di Vicenza con l’insegnante Valerio Abeni. Successivamente studia con il batterista degli Area Giulio Capiozzo. A 30 anni frequenta il CPM (Centro Professione Musica) di Milano sotto la guida di Christian Meyer diplomandosi nel 1996. In seguito frequenta per 5 anni i “Laboratori Permanenti di Ricerca Musicale” tenuti dal pianista Stefano Battaglia presso la Fondazione “Siena Jazz”.

Nel 1984 registra il suo primo LP con il gruppo rock-progressive “Slogans”, intitolato “Photosyntesis” e, dopo aver lavorato per alcuni anni con gruppi di musica di intrattenimento, registra nel 1989  con il gruppo rock-garage “Vindicators”, il secondo LP dal titolo “Roots Revolution”, per la casa discografica CGD, suonando in tutta Italia, anche come gruppo supporter dei mitici “Blues Brothers”. In quel periodo, inoltre suona con Cooper Terry e Cheryl Porter, entrambi cantanti blues di Chicago.

Inizia poi una lunga collaborazione con Ruggero Robin, chitarrista e compositore padovano, con il quale registra il primo di quattro CD dal titolo “Viceversa” che viene pubblicato dall’etichetta discografica inglese “Prestige”. Sempre con Ruggero Robin, nell’estate del ’96 partecipa, come gruppo supporter, al tour italiano di Zucchero (Spirito Divino Tour). Inizia anche la collaborazione con il gruppo strumentale “Rondò Veneziano” diretto da Giampiero Reverberi. Sia con il trio di jazz elettrico guidato da Ruggero Robin che con il gruppo “Rondò Veneziano” partecipa a vari festival in tutta Europa.

Nel ’97, insieme ai percussionisti Valerio Galla e Marco Catinaccio fonda il trio “Drumagogò’” con il quale suona in tutta Italia e nel ’99 partecipa al concorso internazionale di percussioni “Memorial Naco” tenutosi a Laigueglia in Liguria, classificandosi al secondo posto.

2000

Nell’agosto 2000 suona a Roma, in occasione del “Giubileo dei Giovani”, con il gruppo gospel “Summertime” e a Rovigo, nel tradizionale Festival “Deltablues” con Zootie Money, tastierista del famoso gruppo rock degli anni ’70  “Animals”.

2001

Nel 2001 registra ancora con Ruggero Robin un altro importante CD dal titolo “Everyday Magic”, al quale partecipano musicisti di valore nazionale ed internazionale, inoltre, in occasione dell’”Euromeet Jazz Festival”, suona nella “New School University Big Band” diretta dal pianista e arrangiatore americano Mike Abene.

2003

Dal 2003 suona con molti gruppi stabili nell’ambito jazz, latin, blues diretti da: Rosa Emilia, Lino Brotto, Ruggero Robin, Elisabeth Gell (registrazione CD “So Cool” con l’etichetta “MP Records”),  Bluesmakers (registrazione CD “Blues for Stevie”, tributo a Stevie Ray Vaughan).
Sempre nel 2003 viene chiamato dal maestro Sandro Cuturello, a suonare con l’“Orchestra di Venezia”, formata da 30 musicisti molto quotati a livello europeo.  Registra un CD e partecipa ad una tournèe in Giappone di 18 concerti nei più importanti teatri giapponesi, dove vengono eseguite musiche di Ennio Morricone e Nino Rota.
Suona inoltre al Festival Jazz di Vicenza con la “Interart Small Band”, nella quale fanno parte, come special guests, alcuni musicisti della Big Band di Maynard Ferguson. Partecipa più volte alla Mostra del Cinema di Venezia con svariate band dirette da Rosa Emilia, Stefano Olivato, Ruggero Robin.

2005

Nel giugno 2005 viene richiamato dal maestro Sandro Cuturello, questa volta con l’“Orchestra Italiana Napoletana” (www.orchestranapoletana.com). Con questa orchestra registra un CD e partecipa ad un tour in Giappone di 15 concerti nei più importanti teatri giapponesi, dove vengono eseguite canzoni napoletane in stile classico.
Con il trio di Ruggero Robin, partecipa ad un tour in Slovacchia, Polonia ed Ucraina dove suona in svariati Festival Jazz e in famosi jazz club. Da questo tour viene anche realizzato un CD (European East Tour). Sempre con Ruggero Robin Trio suona all’Università di Padova e questo concerto viene documentato con la pubblicazione di un DVD.
Sempre nel 2005 inizia la collaborazione con l’etichetta “Zoogami”. Viene fondata una band chiamata “ZoogaJazz”. Una sorta di cooperativa di musicisti con la quale vengono registrati 4 CD. I musicisti che ne fanno parte sono: Fabrizio Bosso, Robert Bonisolo, Roberto Manzin, Bruno Cesselli, Matteo Alfonso, Luigi Vitale, Lino Brotto, Francesca Bertazzo Hart, Elisabeth Geel, Valerio Galla, Flavio Zanon, Federico Malaman.

2006

Nel 2006 altro tour in Slovacchia e Polonia con Ruggero Robin Trio.

Tour in Germania  con il gruppo strumentale “Rondò Veneziano” diretto da Giampiero Reverberi.

Inizia la collaborazione con l’armonicista/cantante blues veneziano Paolo Ganz, con il quale realizza un CD dal titolo “Don’t Say I’m A Liar”.

2007

Nel 2007 ancora un tour in Giappone di 14 concerti, sempre con l’”Orchestra Italiana Napoletana” diretta da Sandro Cuturello.

Inizia la collaborazione con il gruppo strumentale “Notte Veneziana” diretto dal violinista Sebastiano Vianello e formato da ex componenti del gruppo “Rondò Veneziano”.
Sempre nel 2007 fonda insieme al pianista Marco Ponchiroli e al contrabbassista Roberto Caon gli “Slash Art 3”. Un trio che si ispira soprattutto al jazz contemporaneo ed alla ricerca musicale. Con loro incide un cd per l’etichetta discografica “Caligola Records”.
Nello stesso anno inizia a collaborare con i “Four Fried Fish & Flyin’ Horns”, gruppo di 7 elementi che propone musica originale ispirata al funk-blues con cui incide 2 album per l’etichetta discografica padovana “Velut Luna”.

2009

Nel 2009 partecipa ad una tournèe teatrale di 15 concerti in Giappone con l’Orchestra Italiana Napoletana diretta da Sandro Cuturello.

2010

Nel 2010 tournèe nell’Europa dell’est (Praga, Thorun, Varsavia, Cracovia, Bratislava, Budapest) e due concerti a Sassari in Sardegna con il gruppo strumentale ”Notte Veneziana” diretto da Sebastiano Vianello.
Inizia la collaborazione con “Aaron Tesser and The New Jazz Affair” con il quale partecipa a svariati Festival in tutta Italia e incide 2 CD per l’etichetta bolognese “Irma Records”.

Suona in teatri e jazz club con il trio “Three Open Rooms” composto da Stefano Battaglia al pianoforte e Roberto Caon al contrabbasso. Con questo trio registra un CD di composizioni originali per la casa discografica “Caligola Records” con recensioni molto positive nei giornali del settore (Musica Jazz, Jazz Convention).

2011

Nel 2011 partecipa alla finale del concorso internazionale “Barga Jazz” con la band del sassofonosta e compositore ravennate Gianluca Chiarini classificandosi al secondo posto. Con Chiarini registra anche un CD dal titolo “Jasseven”.

Con Saverio Tasca al vibrafono e Roberto Caon al contrabbasso fonda il “Trio Mediterre” che si ispira alla musica delle varie etnie mediterranee concedendo grande spazio alla creatività e all’improvvisazione. Con questo trio suona in svariati festival. Da ricordare la partecipazione a settembre 2011 al “Festival Internazionale del Mediterraneo” tenutosi nell’isola di Creta in Grecia.

2013

Nel 2013 il Trio Mediterre fa parte del cartellone principale al Festival Operaestate/Jazz a Bassano del Grappa. In quell’occasione suona come ospite il clarinettista Gianluigi Trovesi.
Suona con la cantante e chitarrista Francesca Bertazzo Hart con Beppe Pilotto al contrabbasso. Con questo trio partecipa a svariati Festival Jazz (Salisburgo, Capodistria, ecc.) e registra un CD dal titolo “The Grace of Gryce” per la casa discografica “Caligola Records” con la partecipazione di Ettore Martin al sax e l’americano Kyle Gregory alla tromba.

A luglio partecipa ad una tournèe teatrale di 12 concerti in Giappone con l’Orchestra Italiana Napoletana diretta da Sandro Cuturello.

In agosto suona al Festival Jazz di Kusadasi in Turchia con Aaron Tesser and The New Jazz Affair.

Inizia la collaborazione con il trio del pianista jazz comasco Carlomaria Nartoni. Al contrabbasso Roberto Caon. Con questo trio suonano in vari concerti nel Norditalia ed in Svizzera.

2014

Nel 2014 inizia la collaborazione con il “Silver Messengers” guidato da Gianluca Carollo alla tromba con Giuliano Pastore al piano, Ettore Martin al sax tenore e Beppe Pilotto al contrabbasso. La musica che suona questo quintetto è un omaggio al pianista e compositore Horace Silver.

In marzo suona con il trio di Franco Cerri con Alberto Gurrisi all’organo hammond nel festival denominato “Salotto Musicale” a Treviso.

In aprile partecipa a 5 concerti con un quartetto jazz guidato da Michele Calgaro alla chitarra con Alex Sipiagin alla tromba e Lorenzo Calgaro al contrabbasso.

In maggio inizia la collaborazione con Federico Stragà Quintet. Federico Stragà è un cantante di musica leggera (ha partecipato a due Festival di Sanremo), ma ama molto anche gli standard jazz. La musica eseguita con questo quintetto è un omaggio a Frank Sinatra.

In agosto partecipa a cinque concerti nel Norditalia con il trio di Ruggero Robin. Al contrabbasso suona il norvegese Per Mathisen,

Sempre in agosto suona al Festival Jazz di Padova con l’Orchestra Jazz del Veneto diretta da Maurizio Camardi. Di questa orchestra fanno parte i migliori musicisti jazz del Veneto. Ospite in questa occasione il trombettista Fabrizio Bosso.

In settembre suona ancora con Franco Cerri a Treviso in occasione della presentazione del libro autobiografico “Sarò Franco”.

In ottobre partecipa ad un tour di sei concerti in Slovacchia (tra i quali il Festival Jazz di Presov e il Festival Jazz di Lucenec) con il trio di Ruggero Robin. Al basso Nicola Sorato.

In novembre suona con il Trio Mediterre, con Saverio Tasca al vibrafono e Roberto Caon al contrabbasso, al Panic Jazz Club di Marostica (VI) e al Conservatorio di Vicenza “A. Pedrollo” nell’ambito della rassegna “I concerti del martedì”.

2015

In febbraio partecipa a due concerti in Slovacchia con Modale Group  (Sara Robin, Ruggero Robin, John Bellavia, Beppe Randazzo).

Sempre in febbraio suona con Franco Cerri Quintet al Festival Jazz a Pieve di Soligo (TV). Del quintetto fanno parte Lino Brotto, Bruno Cesselli e Mattia Magatelli.

In marzo partecipa ad una serie di concerti con un quartetto comprendente Cristophe Panzani, Beppe Calamosca e Beppe Pilotto.

Sempre in marzo inizia la collaborazione con il quartetto del bassista Marco Trabucco con Matteo Alfonso e Gianluca Carollo.

In giugno mini tour di tre concerti in Slovacchia con Modale Group.

In luglio un paio di Festival Jazz al Lido di Jesolo (VE) con il trio di Massimo Zemolin e Nicola Dal Bo e con il quintetto di Francesca Bertazzo Hart.

Sempre in luglio tournèe di 10 concerti nei teatri più importanti del Giappone con l’Orchestra Italiana Napoletana diretta da Sandro Cuturello.

Il 6 settembre partecipa con l’Orchestra Jazz del Veneto diretta da Maurizio Camardi al Festival Jazz de L’Aquila organizzato dal Ministero della Cultura e da Paolo Fresu.

In ottobre inizia la collaborazione con il nuovo trio del chitarrista Lino Brotto con Davide Pezzin al basso elettrico.

In agosto (Skiline Hilton Hotel a Venezia)l e ottobre (Hotel Bauer a Venezia) 2 concerti con il trio di Ruggero Robin.  Al basso Nicola Sorato.

In dicembre concerto con Aaron Tesser New Jazz Affair presso l’Auditorium Stefanini a Treviso in occasione della presentazione del cd “Love Map”.

2016

Il 22 gennaio concerto con Aaron Tesser New Jazz Affair presso l’Auditorium Battistella Moccia a Pieve di Soligo (TV) in occasione della presentazione del cd “Love Map”.

Il 23 maggio concerto con Franco Cerri trio presso il Teatro Eden a Treviso . Per l’occasione vengono invitati 10 chitarristi tra i migliori del panorama trevigiano tra i quali Gianluca Mosole,, Lino Brotto, Lanfranco Malaguti, Alberto Negroni, Dario Volpi.  Al contrabbasso Mattia Magatelli.

Il 28 maggio concerto con il Trio Mediterre composto da Saverio Tasca al vibrafono e Roberto Caon al contrabbasso partecipa al Festival Internazionale delle Percussioni presso il Musikhaus ad Hallein (Austria).

Il 31 maggio concerto con il gruppo strumentale Notte Veneziana diretto dal violinista Sebastiano Vianello presso il Palazzo dei Congressi a Riva del Garda (TN).

Il 9 giugno concerto con il gruppo strumentale Notte Veneziana diretto dal violinista Sebastiano Vianello presso il Castello di San Salvatore a Susegana (TV).

Dal 15 al 19 giugno 3 concerti in Slovacchia con il trio del chitarrista Ruggero Robin. Al basso Nicola Sorato.

L’8 luglio concerto con il trio del chitarrista Lino Brotto al Festival Jazz presso l’Hotel Bauer a Venezia. Al basso Davide Pezzin.

Il 14 luglio concerto con il quartetto Layers Progression composto da Andrea Pimazzoni al sax, Dario Volpi alla chitarra, Roberto Caon al contrabbasso al Festival Jazz di Castelfranco Veneto (TV).

Il 18 luglio concerto dell’Orchestra Sinfonica Veneta diretta da Valter Bertolo presso il Teatro Accademico a Castelfranco Veneto (TV).

Il 21 luglio concerto del trio del pianista Luciano Buosi presso le Cantine Fasol Menin a Valdobbiadene (TV) in occasione della presentazione del cd “Mosaico”. Al contrabbasso Roberto Caon.

L’8 agosto concerto del Trio Mediterre composto da Saverio Tasca al vibrafono e Roberto Caon al contrabbasso presso il “Garda Jazz Festival” a Riva del Garda (TN).

Il 16 settembre concerto con i chitarristi Franco Cerri e Lino Brotto Quintet composto da Bruno Cesselli al piano e Mattia Magatelli al contrabbasso presso il Teatro Giovanni XXIII a Cornuda (TV).

Il 12 novembre registra la batteria per la colonna sonora del film “Easy” diretto da Andrea Magnani. La musica è scritta dal pianista e compositore triestino Luca Ciut.

2017

Il 9 marzo suona nel quartetto del sassofonista che vive da molti anni a Londra Roberto Manzin. Il concerto viene tenuto presso l’Ecosteria Santi Angeli a Giavera del Montello (TV). Gli altri musicisti che fanno parte di questo quartetto sono Lino Brotto alla chitarra e Mattia Magatelli al contrabbasso.

Il 15 maggio suona nel quartetto del chitarrista Diego Ferrarin nella Basilica Palladiana a Vicenza nell’ambito del Festival “Vicenza Jazz”. Viene eseguito un omaggio ad Allan Holdsworth. Gli altri musicisti del quartetto sono Riccardo Pettinà al piano e Federico Valdemarca al contrabbasso.

Il 19 maggio suona con l’Orchestra Jazz del Veneto diretta da Maurizio Camardi presso il Teatro Verdi a Padova. Alla tromba in questa occasione Paolo Fresu.

Oltre all’attività concertistica, svolta sia in ambito nazionale che internazionale, Marco Carlesso opera anche nel campo dell’insegnamento. Ha insegnato al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Ven. (TV) nell’ambito dei corsi liberi del Dipartimento Jazz ed insegna tuttora nel Progetto Musica dell’Istituto Comprensivo 1 a Bassano del Grappa (VI).

Marco Carlesso ha suonato con:
Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Franco Cerri, Alberto Gurrisi, Paolo Andriolo, Luis Agudo, Marc Abrams, Robert Bonisolo, Lino Brotto, David Boato, Enrica Bacchia, Stefano Battaglia, Gianluigi Trovesi, Gastone Bortoloso, Paolo Birro, Luca Boscagin, Francesca Bertazzo Hart, Beppe Calamosca, Michele Calgaro, Lorenzo Calgaro, Alex Sipiagin, Marco Catinaccio, Gianluca Carollo, Angelo Comisso, Marco Castelli, Piergiorgio Caverzan, Lorenzo Conte, Roberto Caon, Moreno Castagna, Silvia Donati, Massimo Donà, Leonardo Di Angilla, Alessandro Fedrigo, Nicola Fazzini, Michele Giacomazzi, Valerio Galla, Danilo Gallo, Stefano Girotti, Giancarlo Bianchetti,  Kyle Gregory, Elisabeth Geel, Paolo Ghetti, Edu Hebling, Jacopo Jacopetti, Andrea Lombardini, Stefano Lionello, Ettore Martin, Francesco Bearzatti, Vittorio Matteucci, Federico Malaman, Angela Milanese, Diego Michelon, Sandro Marinoni, Danilo Memoli, Roberto Manzin, Oscar Marchioni, Alberto Negroni, Stefano Olivato, Sergio Pietruschi, Beppe Pilotto, Davide Pezzin, Michele Polga, Cheryl Porter, Marco Pandolfi, Marco Ponchiroli, Andrea Pozza, Maurizio Ravalico, Ruggero Robin, Per Mathisen, Peter Lipa, Maurizio Rolli, Nicola Sorato, Alessandro Altarocca, Federico Stragà, Rosaemilia, Francesco Signorini, Gigi Sella, Maurizio Scomparin, Matteo Sabattini, Saverio Tasca, Guido Torelli, Sabrina Turri, Massimo Tagliata, Adriano Vettore, Sebastiano Vianello, Dario Volpi, Paolo Vianello, Luigi Vitale, Mattia Magatelli,Alessandro Turchet, Lanfranco Malaguti, Gianluca Mosole, Stefano Zabeo, Massimo Zemolin, Flavio Zanon, Chicca Andriollo, Federico Casagrande, Bruno Cesselli, Nicola Dal Bò, Paolo Ganz, Karin Mensah, Matteo Alfonso, Luca Necciari, Mauro Ottolini, Luca Scansani, Andrea Taravelli, Paolo Viezzi, Carlomaria Nartoni e molti altri…